Novità

APPLICAZIONE TELEMATICA CENSIMENTO TORRI RAFFREDDAMENTO

Entro il 28/02/2020, i proprietari degli impianti di raffreddamento notificano attraverso il servizio Ge.T.Ra. la presenza degli impianti di raffreddamento e successivamente ogni nuova installazione, modifica ed ogni cessazione permanente. La Regione ha ora attivato il servizio telematico Gestione Torri di Raffreddamento - Ge.T.Ra, da utilizzare per la trasmissione a Comune ed ATS della presenza degli impianti di raffreddamento e delle informazioni di cui alla Scheda per la registrazione al catasto comunale delle torri di raffreddamento-condensatori evaporativi.

PUBBLICATO IL NUOVO MODELLO OT23 PER IL 2020

La domanda di riduzione del tasso del premio INAIL e' rivolto alle aziende che nel 2019 abbiano adottato interventi migliorativi delle condizioni di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro ulteriori a quelli minimi previsti dalla normativa.
La domanda e' da presentarsi tramite procedura on line entro il prossimo 29 febbraio 2020.
https://www.inail.it/cs/internet/docs/all-modulo-di-domanda-2020.pdf

31 MARZO: TERMINE PER PREDISPORRE IL BILANCIO DI MASSA

Il 31 marso rappresenta la scadenza dell'obbligo di presentazione all'ARPA del Bilancio di massa delle emissioni in atmosfera dell'anno precedente relativamente all'impiego di COV (composti organici volatili) quali prodotti vernicianti, catalizzatori, diluenti e solventi organici.

NUOVO ELENCO SOGGETTI ABILITATI ALLE VERIFICHE

Pubblicato con Decreto direttoriale 8 del 25 febbraio 2019 il ventunesimo elenco dei soggetti abilitati per l'effettuazione delle verifiche periodiche di cui all'articolo 71, comma 11, del D.Lgs. 81/2008 s.m.i. per le attrezzature di cui all'allegato VII (verifiche su carroponti, impianti in pressione etc).
Il suddetto elenco sostituisce integralmente il precedente del 23 novembre 2018.
https://www.lavoro.gov.it/documenti-e-norme/normative/Documents/2019/DD-8-del-25-02-2019-adozione-21mo-elenco-soggetti-abilitati-verifiche-periodiche.pdf

DENUNCIA VOLUMI SCARICATI IN FOGNATURA

Scade il 28 febbraio il termine per la denuncia dei volumi dei reflui industriali scaricati in pubblica fognatura nel 2017 per le attivita' in possesso di autorizzazione allo scarico. NB: la scadenza è fissato dal Gestore locale e coincide prevalentemente col 28/2 ma in alcuni casi e' anticipato al 31/01 (ad es. provincia di Sondrio)

RIVALUTATE LE SANZIONI DEL D.Lgs.81/2008

Con Decreto Direttoriale n. 12 del 6 giugno 2018, l'Ispettorato Nazionale del Lavoro ha stabilito che le ammende previste con riferimento alle contravvenzioni in materia di igiene, salute e sicurezza sul lavoro e le sanzioni amministrative pecuniarie previste dal D.Lgs. n. 81/2008, nonche' da atti aventi forza di legge, sono rivalutate, a decorrere dal 1 luglio 2018, nella misura dell' 1,9%.

AGGIORNATO ELENCO SOSTANZE SVCH NELLA CANDIDATE LIST

L'ECHA ha aggiornato il 15 gennaio 2018 l'elenco delle sostanze estremamente problematiche (SVHC) alla Canditate List. Con questi 7 nuovi inserimenti diventano181 le sostanze presenti nella lista. Ai sensi del Regolamento REACH i produttori e gli importatori di articoli in cui e' presente una sostanza SVHC in quantitativi totali superiori a una tonnellata l'anno, o con una concentrazione superiore allo 0,1% del peso, hanno 6 mesi di tempo dal suo inserimento in lista per inviare all'ECHA un dossier di notifica.
Elenco aggiornato al link: http://echa.europa.eu/it/candidate-list-table

NUOVA NORMA UNI PER LA SEGNALETICA DI SICUREZZA

Il 2 febbraio 2017 e' entrata in vigore la nuova norma UNI EN ISO 7010:2017 in materia di segnaletica di sicurezza.
La norma prescrive i nuovi segnali di sicurezza da utilizzare per indicare obblighi, divieti e attenzioni in materia di sicurezza, oltre che la segnaletica antincendio.

AL VIA BANDO INAIL ISI 2016

Dal 19 aprile al 5 giugno 2017 le aziende possono iniziare il percorso online per candidarsi al bando Inail Isi 2016 per ottenere finanziamenti per interventi riguardanti la sicurezza sul lavoro. L'incentivo sara' pari al 65% dei costi ammissibili quali investimenti volti alla riduzione di rischi presenti in azienda, adozione di modelli organizzativi e progetti di bonifica da materiali contenenti amianto

NUOVO ACCORDO FORMAZIONE RSPP

Il 7 luglio 2016 e' stato approvato il nuovo accordo Stato Regioni che ha rivisto le modalita' di organizzazione e svolgimento della formazione di RSPP e ASPP. Le novita' più rilevanti riguardano l'introduzione di un modulo B comune e alcuni moduli di specuializzazione per determinatisettori e la riduzione dell'aggiornamento quinquennale per RSPP a 40 ore e 20 ore per gli ASPP. RImangono invariati nella sostanza i moduli A e C.

PROROGATE AL 1°APRILE LE SANZIONI SISTRI

La legge di conversione del DdL “Milleproroghe” approvata dalla Camera il 20 febbraio 2015 prevede la proroga di 2 mesi – dal 1° febbraio al 1° aprile 2015 – del termine iniziale delle sanzioni SISTRI per omessa iscrizione e pagamento contributo dei soggetti obbligati.

FONDIMPRESA: PIU' RISORSE PER GESTIRE LA FORMAZIONE

A partire dal 1° gennaio 2015 le aziende aderenti a Fondimpresa avranno la facoltà di destinare al proprio Conto Formazione non più il 70 ma l'80% della quota dei loro versamenti dello 0,30%; così potranno avere a disposizione più risorse a disposizione per i propri piani formativi. Le imprese che vorranno esercitare questa opzione potranno farlo tramite il portale Fondimpresa accedendo con le proprie credenziali e inoltrando domanda.

OBBLIGO DI IMMEDIATA VALUTAZIONE DEI RISCHI IN CASO DI NUOVA IMPRESA

L’art 13 della Legge n. 161/2014 ha introdotto alcune modifiche al D.Lgs.81/2008 s.m.i. In pratica viene previsto che nei casi di costituzione di nuova impresa e di rielaborazione della valutazione dei rischi il datore di lavoro dovrà dare «immediata evidenza» di aver adempiuto agli obblighi di effettuare la valutazione dei rischi, individuare e pianificare le misure prevenzione e protezione, nominare l’RSPP e il Medico competente attraverso idonea documentazione e comunicazione al RLS. Le modifiche introdotte hanno il fine di anticipare l’analisi e programmazione delle misure di sicurezza, rispetto al termine di redazione del documento di valutazione rischi che resta fissato a «entro 90 giorni» dalla costituzione di una nuova impresa.

DAL 14 DICEMBRE NUOVE ETICHETTE ALIMENTARI

Entrerà in vigore a partire dal 14 dicembre 2014 il nuovo regolamento europeo UE 1169/2011 relativo alle informazioni sulle etichette alimentari. Tale regolamento mira ad uniformare le informazioni presenti sulle etichette delle varie nazioni europee e stabilisce criteri di maggior leggibilità (dimensioni minime dei caratteri). Inoltre saranno resi obbligatori dati utili per la salvaguardia della salute dei consumatori come la tabella nutrizionale e l'indicazione degli eventuali allergeni presenti.
Segnaliamo la Guida pubblicata dal Ministero della Salute che spiega le varie novità: http://www.salute.gov.it/imgs/C_17_opuscoliPoster_215_allegato.pdf

AGGIORNATO ELENCO MALATTIE PROFESSIONALI

Pubblicato in in G.U. il Decreto 10 giugno 2014 “Approvazione dell’aggiornamento dell’elenco delle malattie per le quali è obbligatoria la denuncia” riportante il nuovo elenco delle malattie professionali per le quali è obbligatoria la denuncia, da parte di ogni medico, ai sensi dell'art 139 del DPR 30 giugno 1965 n. 1124.
L’elenco delle malattie professionali è costituito da tre liste (Lista 1 – Malattie la cui origine lavorativa è di elevata probabilità; Lista 2 – Malattie la cui origine lavorativa è di limitata probabilità; Lista 3 – Malattie la cui origine lavorativa è possibile). La principale modifica riguarda i tumori professionali e le patologie muscolo scheletriche.
Il nuovo elenco è consultabile da: http://www.gazzettaufficiale.it/eli/id/2014/09/12/14A06940/sg

LINEE GUIDA USO SICURO DELLE P.L.E.

Con Decreto n.6551 del 08.07.2014 Regione Lombardia ha approvato le Linee guida "Uso delle piattaforme di lavoro elevabili (PLE)". Il documento mira ad aumentare la consapevolezza dei rischi lavorativi e giungere ad una riduzione degli eventi infortunistici legati all’uso delle PLE. Il documento rappresenta per le Aziende una utile guida ai fini della valutazione del rischio, fornisce delle schede di utilizzo per attività specifiche, le procedure di impiego, le prassi amministrativa e la documentazione a corredo delle PLE.
http://www.sanita.regione.lombardia.it/shared/ccurl/69/638/dds%206551_2014%20PLE.pdf

PREVENZIONE FERITE DA TAGLIO E PUNTURA NEL SETTORE SANITARIO

Entra in vigore il 25/03/2014 il D.Lgs. n. 19/2014 che iaggiunge al D.Lgs. n. 81/2008 e s.m.i., il Titolo X-bis "Protezione dalle ferite da taglio e da punta nel settore ospedaliero e sanitario", con il quale sono state previste specifiche misure di prevenzione e protezione per i lavoratori che, a qualsiasi titolo, prestano servizio in ambito sanitario e ospedaliero. Finalità del decreto è quella di eliminare o almeno contenere il rischio di ferite da dispositivi medici taglienti ed il conseguente rischio di infezione, attuando un'attività di prevenzione ad ampio raggio, nel corso della quale si deve attribuire il dovuto rilievo anche alla necessità di sensibilizzare gli operatori sulla rilevanza di tale rischio e sulle conseguenze a cui esso potrebbe condurre.

PROROGATE AL 31 DICEMBRE LE SANZIONI SISTRI

E' stato convertito definitivamente in legge il decreto Milleproroghe in cui si prolunga al 31 dicembre 2014 il periodo del cosiddetto doppio binario. Durante il regime di transizione sarà necessario continuare a osservare tutte le norme relative a registri e formulari di trasporto. Contestualmente, vengono sospese le sanzioni per l’eventuale mancato adempimento agli obblighi previsti dal Sistri.
L'operatività di SISTRI è confermata a partire dal 3 marzo per i produttori iniziali di rifiuti speciali pericolosi. Il sistema era già operativo dal primo ottobre 2013 esclusivamente per i gestori di rifiuti speciali pericolosi.

CIRCOLAZIONE DI CARRELLI ELEVATORI SU STRADA

Con Decreto del 14/01/2014 il Ministero dei Trasporti autorizza nuovamente la circolazione di carrelli elevatori su strade pubbliche, esclusivamente per brevi e saltuari spostamenti, anche se gli stessi non sono immatricolati. E' inoltre prorogata la validità delle vecchie autorizzazioni rilasciate secondo Decreto 28/12/1989. Le richieste di autorizzazione devono essere presentate in motorizzazione e il carrello deve avere le caratteristiche indicate nella Circolare ministeriale: http://www.mit.gov.it/mit/site.php?p=normativa&o=vd&id=2048

CONVERTITO IN LEGGE IL DECRETO FARE

E’ stato pubblicato in GU il 20 agosto il provvedimento n. 98/2013 di conversione in legge del D.L. n.69/2013 - decreto “Fare” - recante anche modifiche e semplificazioni in materia di salute e sicurezza sul lavoro ed antincendio. Il testo ha subito leggere modifiche rispetto a quanto anticipato nella nostra Circolare n. 09/2013

VIETATA CIRCOLAZIONE SU STRADA CARRELLI ELEVATORI NON IMMATRICOLATI

Con la Circolare n.14906/2013 il Ministero dei Trasporti dispone l’obbligo di immatricolazione dei carrelli elevatori, trasportatori o trattori che intendono circolare su strada. Non è più possibile utilizzare la procedura semplificata che prevedeva una autorizzazione annuale per la circolazione su pubblica strada dei carrelli elevatori.

SEGNALETICA DI SICUREZZA

Con la circolare n.30 del 16 luglio 2013 il Ministero del Lavoro ha fornito chiarimenti circa la rispondenza tra la segnaletica di sicurezza di cui all'All.XXV del D. Lgs. n.81/2008 con quella prevista dalla norma tecnica UNI EN ISO 7010:2012. Si conferma che, pur presentando leggere differenze grafiche, i simboli usati nella segnaletica prevista dalle 2 norme, non equivocano il significato rendendole sostanzialmente equivalenti. La norma UNI EN ISO 7010 è entrata in vigore ad ottobre 2012 con l’obiettivo di armonizzare a livello internazionale la segnaletica di sicurezza e antincendio.

AUMENTO DELLE SANZIONI DEL D.Lgs.81/2008

Il D.L. 76/2013 introduce dal 1°luglio 2013 un aumento del 9.6% delle ammende previste per le contravvenzioni in materia di igiene e sicurezza sul lavoro. In futuro le sanzioni saranno rivalutate ogni 5 anni in misura pari all'indice ISTAT dei prezzi al consumo. La metà delle maggiorazioni saranno destinate al finanziamento di iniziative di vigilanza, prevenzione e promozione delle Direzioni territoriali del lavoro.

MODIFICHE AL D.LGS. 81/2008 NEL DECRETO “FARE”

E’ entrato in vigore il 22 giugno il Decreto Legge n. 69 del 21/06/2013 recante "Disposizioni urgenti per il rilancio dell'economia" che contiene anche variazioni in materia di sicurezza, ambiente e prevenzione incendi. In particolare sono oggetto di modifica gli articoli legati al DUVRI, alla valutazione dei rischi per aziende appartenenti a “settori a basso rischio”, alla formazione, all’effettuazione delle verifiche periodiche sulle attrezzature, al POS.
Nei prossimi giorni seguirà una circolare di approfondimento.

DAL 1 GIUGNO 2013 OBBLIGATORIA PER TUTTI LA VALUTAZIONE DEI RISCHI

Il Ministero del lavoro, tramite una nota pubblicata sul suo sito, sottolinea come a far data dal 1° giugno 2013 verrà meno la possibilità, per le aziende fino a 10 lavoratori, di autocertificare l’avvenuta effettuazione della valutazione dei rischi.
E’ necessario, quindi, che le aziende che fino ad oggi si siano avvalse della facoltà di “auto dichiarare” la valutazione dei rischi si muniscano di un vero e proprio documento di valutazione dei rischi. A tale riguardo, è possibile utilizzare – quale strumento di ausilio ad un corretto adempimento degli obblighi di legge – le procedure “standardizzate” di cui all’articolo 29, comma 5, del d.lgs. n. 81/2008.

VOLONTARI DEL SOCCORSO ADDETTI ALLE MISURE DI PRIMO SOCCORSO IN AZIENDA

Tramite l’interpello n. 2/2012 del 15/11/2012 viene chiarito che, per i volontari che abbiano frequentato i corsi per la qualifica di VdS (Volontari del Soccorso) organizzati dalla Croce Rossa o altro Ente e/o Associazione collegati al SSN 118, l'obbligo di formazione come lavoratori incaricati in azienda dell'attuazione delle misure di primo soccorso (disciplinato dal D.M. n.388/2003 richiamato dall’art. 45 del D.Lgs. n. 81/2008) può ritenersi assolto solo nel caso in cui le modalità la durata e il contenuto teorico-pratico dei corsi per VdS siano pari o di livello superiore a quello previsto dal D.M. 15 Luglio 2003, n. 388, sia come numero di ore che come argomenti trattati.

Iscriviti alla nostra newsletter e resta informato sugli aggiornamenti normativi!